15 settembre 2021
Una condanna per violenza sessuale non esclude il diritto del padre al riconoscimento del figlio

Il diritto al riconoscimento della paternità può essere sacrificato solo sulla base di un concreto bilanciamento tra fatti e interessi dal quale emerga un pericolo così grave per il minore da compromettere seriamente il suo sviluppo psicofisico.

La Redazione

La Corte d'Appello di Bologna confermava la pronuncia di primo grado, rigettando la domanda proposta dall'attore di riconoscimento della paternità nei confronti del figlio, già riconosciuto dalla madre.
A sostegno della decisione, il Giudice aveva posto in rilievo i numerosi precedenti penali dell'attore, tra i quali spiccava una condanna definitiva per il reato di violenza...