7 aprile 2022
Lo Stato italiano può diminuire i compensi dei gestori del gioco d’azzardo se lo scopo è combattere la ludopatia

Secondo l'avvocato generale spetta al giudice nazionale valutare se la normativa italiana in materia di giochi d'azzardo, in contrasto potenziale con i principi comunitari della libertà di stabilimento e di prestazione dei servizi, fissa restrizioni proporzionate rispetto all'obiettivo.

La Redazione
Nel corso del 2013 alcune società sono state incaricate della gestione di giochi d'azzardo in Italia, a seguito di un gara pubblica cui il bando fissava le modalità per stabilire l'aggio di tali concessionari. Nel 2014, tuttavia, con legge nazionale sono state ridotte tali porzioni, prevedendo che gli operatori versassero, nell'esercizio delle funzioni pubbliche ad essi...