Home
Network ALL-IN
Quotidiano
Specializzazioni
Rubriche
Strumenti
Fonti
14 aprile 2021
Covid-19: i decreti emergenziali non violano le competenze legislative previste dalla Costituzione

La Corte Costituzionale dichiara inammissibile la questione sollevata da un parlamentare riguardante il conflitto di attribuzione tra i poteri dello Stato in relazione all'adozione dei decreti anti-Covid.

a cura di La Redazione

Un deputato solleva dinanzi la Corte Costituzionale un conflitto di attribuzione tra i poteri dello Stato nei confronti del Presidente del Consiglio dei ministri in relazione ai decreti, adottati da quest'ultimo per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da Covid-19, «nella parte in cui costituiscono esercizio della funzione legislativa da parte del Presidente del Consiglio dei ministri in contrasto con le norme sulla produzione legislativa di cui agli artt. 76 e 77 Cost.».

Il ricorrente sostiene, infatti, che le modalità di adozione dei D.P.C.M. sarebbero contrastanti con i predetti parametri costituzionali, in quanto il Governo avrebbe rinunciato ad esercitare le proprie attribuzioni di decretazione d'urgenza in favore del Primo Ministro ed avrebbe “espropriato” il Parlamento e i singoli deputati del potere di conversione in legge.

La Corte Costituzionale ritiene che i deputati abbiano avuto la possibilità di esercitare le proprie funzioni costituzionali nel corso dei «passaggi parlamentari»; prosegue poi la Corte affermando che l'unico organo legittimato a lamentarsi della presunta espropriazione della funzione legislativa è l'intera Camera di appartenenza, e non il singolo parlamentare, in quanto non è «titolare di attribuzioni individuali costituzionalmente protette nei confronti dell'esecutivo».

Per questi motivi, la Corte Costituzionale, con ordinanza n. 66 del 13 aprile 2021, afferma che non sussiste il conflitto di attribuzione tra i poteri dello Stato nei confronti del Primo Ministro e dichiara inammissibile la questione.

Documenti correlati
La suite digitale per lo studio legale
Non sei ancora abbonato?
Non sei ancora abbonato?