25 febbraio 2022
L’inammissibilità dell’appello che non ha probabilità di essere accolto deve essere dichiarata prima della trattazione

L'inosservanza da parte del giudice di secondo grado della previsione contenuta nell'articolo 348-ter, comma 1, del Codice di rito costituisce un vizio proprio dell'ordinanza di inammissibilità, deducibile per cassazione.

La Redazione

Un Comune adisce la Corte Suprema avverso la dichiarazione di inammissibilità della domanda d'appello precedentemente proposta. Il ricorrente contesta la decisione della Corte territoriale poiché l'ordinanza di rigetto non è stata resa all'udienza di cui all'art. 350 c.p.c., "prima di procedere alla trattazione" come...