12 aprile 2021
Esperibile l’azione di riconduzione del conduttore anche per i contratti non registrati stipulati prima del 1° gennaio 2016

La stipula del contratto in forma verbale e la connessa mancata registrazione è da ritenersi causa di nullità relativa del contratto, come tale dunque azionabile solo dal conduttore, non anche dal locatore, né rilevabile d'ufficio dal giudice.

di Avv. e Giornalista pubblicista Maurizio Tarantino

Corte di Cassazione, sez. III Civile, sentenza (ud. 16 dicembre 2020) 9 aprile 2021, n. 9475

Il caso

ilcaso

La Corte d'Appello, pronunciando in controversia locatizia instaurata dal locatore nei confronti della conduttrice (licenza per finita locazione di immobile adibito ad uso abitativo), dichiarava la nullità del contratto per facta concludentia, conseguentemente condannando la conduttrice al rilascio...

Il diritto

ildiritto

Secondo la S.C., la sentenza impugnata era viziata da error iuris in quanto aveva ritenuto inapplicabile alla fattispecie, ratione temporis, l'...

La lente dell'autore

lenteautore

La pronuncia in oggetto è interessante in quanto si presta ad alcune precisazioni generali in merito al contratto di locazione a...