Home
Network ALL-IN
Quotidiano
Specializzazioni
Rubriche
Strumenti
Fonti
21 gennaio 2022
Penale e processo
È reato il pedinamento dell’investigatore privato oltre i limiti dell’incarico?
Un investigatore privato che pedina e fotografa senza consenso oltre i limiti dell'incarico ricevuto risponde del reato di illecito trattamento dei dati personali eventualmente in concorso con il committente? È questo il caso che ha permesso alla Suprema Corte di analizzare la fattispecie prevista e punita dall'art. 167 del D.Lgs. n. 196/2003 alla luce delle diverse modifiche legislative intervenute anche recentemente.
di Avv. Fabio Valerini
Il caso

ilcaso

La terza sezione penale della Corte di Cassazione con la sentenza n. 2243 del 20 gennaio 2022 si è espressa sulla sorte della sotto-fattispecie di reato di illecito trattamento dei dati personali di cui all'art....

Il diritto

ildiritto

In primo grado il Tribunale aveva ritenuto sussistente la violazione della normativa in materia di privacy sul presupposto che (a) i dati...

La lente dell'autore

lenteautore

Alla luce della novità normative apportate dal D.Lgs. n. 101/2018 (anche per tenere...

La suite digitale per lo studio legale
Non sei ancora abbonato?
Non sei ancora abbonato?